+39 039.2100835 Via Carlo Prina 6, 20090 Monza
+39 02.4048930 Via Rembrandt 22, 20148 Milano
+39 02.9754938 Via Garibaldi n. 22a, 20010 Boffalora Sopra Ticino

Passaggio di proprietà autocarri

autocarri

Cosa occorre per effettuare il passaggio di proprietà di autocarri

 

Cosmonza si occupa anche del passaggio di proprietà degli autocarri. Per svolgere correttamente la pratica, è necessario presentare:

  • Libretto di circolazione
  • Certificato di Proprietà o ricevuta del CDPD

L’acquirente dell’autocarro, nel momento dell’atto di compravendita, dev’essere munito dei seguenti documenti:

  • Documento identità valido e codice fiscale (se privato)
  • Permesso di soggiorno in duplice copia (se cittadino extracomunitario)

Accanto ad essi, l’acquirente dovrà compilare un modulo in cui affida l’incarico di intermediazione allo studio di consulenza Cosmonza:

 

L’acquirente è anche tenuto a verificare se il veicolo deve munirsi di licenza trasporto merci, di cui esistono tre tipologie:

  • trasporto merci conto proprio (esente da licenza fino ad un massimo di 60 quintali di peso complessivo (ioè autocarro più carico merci)
  • trasporto merci conto terzi: in questo caso è obbligatoria l’iscrizione all’Albo Autotrasportatori di cui all’articolo 1 della legge n. 298 del 1974
  • trasporto rifiuti: in questo caso è da effettuarsi l’iscrizione in una categoria dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali, disciplinato dall’art. 212 del D.Lgs. 152/2006 e dal D.M. 120 del 2014

Il venditore, invece, deve esibire:

  • Documento di identità valido e codice fiscale (se privato)
  • Permesso di soggiorno in duplice copia (se cittadino extracomunitario)
  • Documento di identità del legale rappresentante e copia della visura CCIAA con validità residua di 6 mesi da cui si evincono i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione (se società)

Una volta preparata tutta la documentazione del caso, si deve trascrivere nei registri pubblici il passaggio di proprietà dell’autocarro, specificando la titolarità del veicolo da un proprietario all’altro. La presenza contemporanea di acquirente e venditore nelle diverse fasi della compravendita dell’autocarro non è obbligatoria: il venditore, tuttavia, deve essere presente per autenticare la firma degli atti di vendita, ma se l’acquirente è già  in possesso di un atto di vendita con firma autenticata, il venditore può anche non presentarsi per la trascrizione.